Approccio Clinico

durata lettura: 1 minuto

Il mio approccio clinico si fonda su principi umanistici, intersoggettivi, relazionali/generazionali.

Il principio umanistico, emerge dall’attenzione nei confronti del “sistema cliente”(individui, coppie, famiglie e gruppi) e dei problemi vitali di cui esso è portatore.

Tale principio è inoltre rilevabile nella gestione di un setting d’intervento che sostiene la responsabilità tanto del cliente quanto del terapeuta.

Il principio intersoggettivo, considera i fenomeni osservabili in seduta come prodotto dell’influenza reciproca tra terapeuta e cliente, così come tra i partner e i membri famigliari e i membri del gruppo.

Il principio relazionale considera i legami intrapersonali, interpersonali e generazionali come fonte di salute e malattia e oggetto peculiare d’intervento terapeutico.

L’approccio integrato fa affidamento sui risultati della ricerca circa l’efficacia dell’intervento terapeutico condotto sia con metodologie empiriche quantitative, sia con metodologie cliniche qualitative.


A livello della pratica psicoterapeutica il mio approccio integra tra loro il modello di Assessment Terapeutico (AT) e quello Relazionale Simbolico (RS).

Il modello AT di Stephen Finn, sostiene un diverso modo di vedere se stessi, gli altri, le proprie relazioni e mira all’integrazione delle emozioni dissociate e alla riscrittura della narrazione di sé in senso più armonico, coerente ed accurato.

L’AT trova il suo fondamento teorico nei contributi della fenomenologia  e della psicoanalisi intersoggettiva.

L’AT utilizza i test psicologici in un percorso terapeutico in cui i clienti sono coinvolti come co-investigatori e co-partecipanti e il terapeuta mira a supportarli e a verificare l’efficacia dell’intervento. 

Il modello RS di Vittorio Cigoli, si avvale della ricostruzione della storia generazionale del cliente, della valutazione della personalità e della messa a fuoco di problemi da affrontare terapeuticamente. 

Il modello RS trova il suo fondamento nell’orientamento generazionale sia di carattere sistemico sia di carattere psicodinamico.

Tale modello proviene da una lunga e proficua ricerca in tema di legami generazionali, interpersonali e intrapersonali.